[ANTEPRIMA] CLEOPATRA, l’ultima regina d’Egitto di Christian Jacq !

Sanny90

Per Tre60, il 22 giugno, sta per arrivare il romanzo, CLEOPATRA, l’ultima regina d’Egitto di Christian Jacq ! L’Egitto non è mai stato così vicino… !

Titolo originale: Le dernier rêve de Cléopâtre

Traduzione: Maddalena Togliani

Pagine: 336

Prezzo: 9,90 € – Prezzo e-Book 6,99 €

In libreria: 22 giugno 2017

Cleopatra ha appena diciotto anni quando succede al padre, Tolomeo XII. Ha un unico obiettivo: riportare l’Egitto alla grandezza di un tempo. Sulla sua strada ci sono mille nemici – funzionari corrotti, ufficiali spietati, consiglieri sleali e persino un fratello pronto a tutto pur di strapparle il trono – eppure il nemico più pericoloso, quello che può davvero mandare in frantumi il suo potere è Roma, con la sua furia conquistatrice e il suo esercito poderoso. Ma non c’è sfida cui Cleopatra non possa tenere testa: armata di un’ambizione senza pari e di un’ammaliante sensualità, si presenta al grande Giulio Cesare e ne diventa subito l’amante. Vuole avere un figlio da lui, un maschio che sia riconosciuto da Roma come faraone e possa quindi regnare in pace. Ma, dopo la nascita di Cesarione, Cesare viene ucciso e Cleopatra si ritrova a fronteggiare avversari ancor più decisi a sbarazzarsi di lei. Finché, contro l’orizzonte della Storia, non si staglia la figura di Marco Antonio…

Christian Jacq:

ha raggiunto il successo mondiale con Il romanzo di Ramses, una saga pubblicata in 29 Paesi che ha battuto ogni record di vendita. Un caso editoriale straordinario, nato dalla sua passione per l’antico Egitto, dai suoi studi di archeologia e dalla sua strepitosa vena narrativa. Tre60 ha pubblicato i libri della Saga di Setna, Il figlio di Ramses, raccolti anche in un unico volume e il romanzo Nefertiti, la regina del sole, che hanno scalato immediatamente le classifiche italiane. Dello stesso autore ora in libreria per TEA La maledizione di Tutankhamon, nuova avventura delle «Indagini dell’ispettore Higgins», pubblicate finora sotto pseudonimo.

Lascia un commento

*