Recensione: Una Ragazza Bugiarda di Ali Land!

Sanny90

Buonasera lettori!

A distanza di pochi giorni, ecco per voi una nuova recensione! Il libro di cui vi parlo oggi è: Una Ragazza Bugiarda di Ali Land! Approdato in libreria il 30 marzo! Ringrazio Newton Compton per la copia!

 

Trama:

Denunciare la propria madre a soli quindici anni può essere straziante. Dopo quella decisione, la vita di Annie è completamente cambiata. Ora ha un nuovo nome, Milly, e vive insieme alla sua nuova famiglia: Mike, la moglie Saskia e la figlia, Phoebe. Adattarsi ai loro ritmi e alle loro abitudini è molto più complicato di quanto avesse pensato. E il pensiero del processo che si avvicina, nel quale sarà chiamata come testimone, non le dà tregua. Mike, che inizialmente aveva richiesto l’affidamento di Milly sperando di poterla aiutare, è sopraffatto dai suoi impegni di psicoterapeuta. Saskia riesce a malapena a gestire la figlia naturale, e non è in grado di occuparsi anche di quella adottiva. Phoebe ha reagito malissimo all’arrivo di Milly: è sempre di malumore, vorrebbe che se ne andasse e, per rivalsa, comincia a maltrattarla, spalleggiata dalle amiche. Milly si sente isolata e in cerca di sostegno. Avrebbe assoluto bisogno di qualcuno che le desse ascolto: ci sono segreti che riguardano i crimini di sua madre, di cui sa molto di più di quanto non abbia confessato. Eppure nessuno sembra disposto a farlo…

 

 

La mia Recensione:

Come poter definire un libro con una sola parola, se con con il termine “SCIOCCANTE” !

Il romanzo si apre con una vera e propria botta, non lentamente o con una minima descrizione dei personaggi, ma gettandoti direttamente nell’azione, lasciandoti senza fiato ( e con una buona dose di ansia ) fin dai primi passaggi!

I temi trattati in questo romanzo sono tanti e da non prendere alla leggera, si spazia dall’abuso su minori al bullismo. Tutti questi avvenimenti si abbattono sulla psicologia della protagonista, rendendola soggetta all’influenza della madre, pur non essendo fisicamente con lei!

 

“Adesso mi arriva anche la tua voce, è arrabbiata,delusa. STA RIDENDO DI TE, ANNIE, NON VA BENE, TROVA UN MODO PER FARGLIELA PAGARE. No. Non voglio. “

Come già accennato, quello mi ha ammaliato maggiormente è il lato psicologico del romanzo… durante la lettura non si fa altro che sperare che Milly possa essere diversa, che possa elevarsi, rispetto al comportamento della madre… questo è uno dei punti portanti su cui si basa la storia, incrementando la curiosità del lettore!

 

“Mentre osservo i loro bellissimi volti mi torna in mente una storia che ho letto una volta. E’ una leggenda dei nativi americani, uno cherokee racconta a suo nipote che dentro ciascuno di noi c’è una battaglia tra due lupi. Uno è il male, l’altro il bene. Il ragazzo gli chiede quale lupo vince. E lo cherokee gli risponde: quello a cui dai da mangiare.”

Un libro scorrevole e ricco di colpi di scena, che ho divorato in due giorni…. l’unica pecca che ho trovato è stato il finale, un po’ ovvio e veloce… (ma questo lo lascio giudicare a voi…)

Non vi annoierà neppure per un istante e  persino io che non sono amante del thriller , l’ho apprezzato tantissimo! Consigliato!

♥♥♥♥

I commenti sono chiusi.