[RECENSIONE] Un’estate per sempre di Alice Adams!

Sanny90

Buongiorno lettori!

Quest’oggi voglio parlarvi di un libro che, per me, è entrato nella lista “Indimenticabili”, ma non voglio togliervi tutto il divertimento… il libro in questione è Un’estate per sempre di Alice Adams! Ringrazio Mondadori per la copia inviatami !

Trama:

Amici inseparabili durante tutti gli anni dell’università, Eva, Benedict, Sylvie e Lucien si laureano a Bristol nel 1997, in un mondo carico di promesse che si affaccia sul nuovo Millennio. Innamorata dell’inafferrabile playboy Lucien e desiderosa di lasciarsi alle spalle un’educazione austera e opprimente, Eva si trasferisce a Londra per lavorare in un’importante banca. Benedict invece rimane all’università per finire il dottorato in fisica, struggendosi segretamente d’amore per lei, mentre i fratelli Sylvie e Lucien adottano uno stile di vita più bohémien dedicandosi all’arte, ai viaggi e alle avventure.

Gli anni passano e i quattro amici si accorgono che le loro strade sono sempre più distanti e che per ognuno di loro non è facile continuare a inseguire i sogni di un tempo. Convinti di non riuscire più a essere artefici dei loro destini, sentono di avere ancora bisogno l’uno dell’altro. Amori infranti e carriere finite in maniera disastrosa li riavvicineranno, ma in modi che non avrebbero mai potuto immaginare…

Un’estate per sempre è la storia di quello che succede quando tra i sogni della giovinezza irrompe la vita vera, un’illuminante rappresentazione degli alti e bassi che tutti noi ci troviamo ad affrontare quando entriamo nell’età adulta. Ma è soprattutto una celebrazione dell’amicizia come valore cardine su cui fondare le nostre vite: un rifugio sicuro che è anche un motore propulsivo, un centro di gravità permanente in un mondo in perenne mutamento.

La mia Recensione:

Inizialmente ero convinta di trovarmi dinnanzi alla classica lettura estiva, con dei ragazzi che terminata l’università si mettono in viaggio,  trovando così la loro anima gemella e tornado a casa felici e contenti… non potevo essere più fuori strada di così!

Si, abbiamo dei giovani appena laureati, si, abbiamo qualche viaggetto… ma c’è qualcosa di più…

Alice Adams ci mostra la vita, le scelte, la salita.. e la discesa… di quattro persone, quattro amici… la pragmatica Eva, la sognatrice Sylvie, l’affascinante Lucien e il razionale Benedict, legati da un’amicizia, come spesso accade durante gli anni scolastici, dapprima come una forma di compagnia reciproca… Dopo l’università, sembra che le loro strade siano, apparentemente destinate a dividersi… per interessi, lavori, aspirazioni diverse e che inizialmente tenderanno ad allontanarli per alcuni anni…

“E lei si, lo sentiva. Il mondo stava cambiando. Lei era in piedi sull’orlo di una scogliera. Ma quella suonava come una cosa negativa, quindi meglio immaginarsi ai piedi di una montagna, anzi no, così sembrava che avesse una montagna da scalare, mentre le cose in effetti stavano diventando più facili.”

Eva diverrà un trader della City in un’importante banca, impegnata a scalare i vertici, non si renderà conto di aver lasciato indietro  la cosa più importante… l’amore e l’amicizia… Benedict, che tra bosoni e derivate, non farà altro che pensare a lei, Sylvie e Lucien, che nella visione colorata del loro mondo, sono eternamente in fuga dalla realtà e dalla sofferenza. Ma la vita torna sempre a bussare alla tua porta…

E’ davvero la fine di un epoca, non trovi? O forse l’epoca era già finita senza che noi ce ne accorgessimo.”

Perchè questo libro l’ho inserito tra gli indimenticabili???

Man mano che procedevo nella lettura, sono riaffiorati in me ricordi ed emozioni che avevo messo da parte e che non ricordavo neppure di avere… Mi sono totalmente immersa nel personaggio di Eva, che ho da subito trovato consimile al mio carattere e mi sono perdutamente innamorata di Benedict, che in se racchiude tutto quello che una donna cerca… dedizione, concretezza e amore.

Più che una lettura estiva, la considero riflessiva, adulta…  senza mezzi termini ti porta dinnanzi alla realtà della vita, di quanto possa essere difficile e dura, ma come nel vaso di Pandora… dopo tutto il male, rimane la speranza.

“Coraggiosa? Tutti non fanno che ripetermi quanto sono coraggiosa e che è ammirevole che io stia affrontando la situazione con tanta tenacia, perchè hanno bisogno di convincersi che va tutto bene. Ma indovina un pò? Non va tutto bene, nè andrà bene d’ora in poi, eppure ogni mattina mi alzo dal letto e mi appiccico un sorriso in faccia anche se ho il cuore a pezzi, perchè qual è l’alternativa? E’ la vita. Devi giocare con le carte che hai in mano.”

Ho scritto questa recensione neanche dopo mezzora dalla fine dell lettura e mi sento ancora così euforica che non riesco a trovare le parole adatte, dire semplicemente “mi è piaciuto” o “lo adoro” non renderebbe l’idea di quello che mi passa per la testa in questo momento!  Se potessi dare un voto superiore a cinque stelline, ne metterei dieci, perchè Alice Adams ha portato via un pezzo del mio cuore, ma glielo dono volentieri per aver creato questo piccolo capolavoro!

♥♥♥♥♥

Lascia un commento

*