TI RICORDI DI ME? (SOPHIE KINSELLA)

Sanny90,Immagine
Salve lettori, il libro che recensisco oggi è “ti ricordi di me?” di Sophie Kinsella, edito Mondadori (2008)  al prezzo di 13,00€ , autoconclusivo.
Qui la trama:“Quando Lexi si sveglia in un letto di ospedale, non ricorda proprio cosa le sia successo. È convinta di avere 25 anni, di essere povera in canna, con una vita sentimentale disastrosa, i denti storti e le unghie mangiate… E invece eccola fresca di parrucchiere, con una bocca perfetta, mani curatissime, un lavoro da super manager e… un sacco di soldi!
 Sì, perchè oltretutto è sposata a un bellissimo miliardario. Ma come è possibile?
 Lexi non ricorda nulla del suo passato recente,marito compreso,e quando torna a casa-la sua meravigliosa,incredibile nuova casa- deve ricominciare tutto da capo, a partire dal rapporto con suo marito,al momento un perfetto sconosciuto.


Ma lui è così collaborativo! Le prepara persino un “manuale matrimoniale” per aiutarla a ricordare la loro vita di coppia….
Con un pò di buona volontà andrà tutto a posto; e poi ora ha la vita perfetta, e questo sembra davvero un buon inizio…. o no?”Sophie Kinsella (pseudonimo di Madeleine Wickham ), prima di diventare scrittrice di successo, è stata una giornalista economica.
Per Mondadori ha pubblicato, oltre ai cinque volumi di I love shopping, Sai tenere un segreto? (2003), La regina della casa (2005) e, con il suo vero nome, La signora dei funerali (2008).
Vive vicino a Londra con il marito e i tre figli.

Questo è il primo romanzo che leggo di Sophie Kinsella, acclamatissima per la serie di ” I love shopping”, ho comprato questo romanzo durante l’estate per potermi dilettare con qualcosa di leggero.
Ahimè non mi è piaciuto tantissimo!
Lexi è una ragazza goffa e insicura (facile all’autocommiserazione) che a causa di un incidente stradale è vittima di un amnesia.
Al suo risveglio non ricorda gli ultimi tre anni della sua vita e quindi di aver fatto carriera al lavoro e di essere sposata con un bellissimo miliardario, ma ovviamente non tutto è oro quello che luccica.
Non capisce dove siano finite le sue amiche…. e poi un certo John continua chiederle se si ricorda di lui…. Ben presto la verità verrà a galla e non sarà del tutto piacevole.
I personaggi sono ben caratterizzati, anche se non amo particolarmente la figura di Lexi che trovo un pò noiosa  a tratti, e quella del marito Eric, che trovo decisamente antipatico fin dalla sua prima apparizione , in quanto si nota sin da subito la sua personalità rigida e autorevole (come si fa a non amare il pane!!). L’unico personaggio che mi ha fatto sorridere è stato John che cerca in tutti i modi di farsi riconoscere da lei.. ( e onestamente il ragazzo ha il suo fascino!).
In tutto questo il romanzo e abbastanza scorrevole, ogni tanto mi ha fatto sorridere ma considerata la fama dell’autrice mi aspettavo qualcosa di più. Lo consiglio ai fan e a chi piace il genere.

Voto: 6.5/10

Citazione: 
“Ho il peggior titolo professionale che esista. Imbarazzante. Quasi non entra nel biglietto da visita. Ho deciso che più è lungo il titolo più il lavoro è di merda. Cercano di abbagliarti con il titolo perchè tu non ti accorga che sei confinata in un angolo dell’ufficio a fare dei noiosissimi conti che nessun altro ha voglia di fare.”

I commenti sono chiusi.